TEATRO PETROLINI
Via Rubattino, 5 - zona Testaccio

direzione artistica : Paolo Gatti
direzione organizzativa : Margarita Smirnova
Tel. 06 5757488

L'IMPROVVISAZIONE VERSAILLES di Guglielmo Guidi

Sala Fabrizi
Date: 15/06/2018 21:00 - 17/06/2018 21:00

Luogo: teatro petrolini

lo spettacolo :
La figura di Moliere è determinante nella storia del teatro moderno. Dotato di un vivissimo
senso del pubblico, emulo di Plauto, egli è l’erede diretto dei comici italiani dell’arte. Il
senso più profondo della sua carriera d’autore è stato quello di attingere dalla vecchia
farsa medievale, ingenua e stereotipa, derivata da Plauto e dalla commedia italica, ed
evolverla fino a una moderna commedia di costume che prelude a Goldoni.
L’Improvvisazione di Versailles nasce per ridicolizzare concorrenti ed avversari
rinviando dal palcoscenico le accuse, parando, contrastando e restituendo i colpi. Molière
ritiene, infatti, che pur essendo importante tener conto delle regole aristoteliche è
necessario realizzare opere che attraggono il pubblico, e, non solo quello degli intenditori
della corte e di Parigi, ma anche “la platea che si lascia coinvolgere” ( ...”un attore che
non tiene conto del pubblico è destinato a fallire”... ...”mi rimetto alle decisioni della
gente così come giudico difficile combattere un’opera che il pubblico approva
quanto difenderne una che esso condanna!”) . Per la prima volta, mettendosi in
discussione, interpreta se stesso e gli attori della sua compagnia. Peculiarità
dell’elaborazione, che presentiamo, rispetto al testo scritto da Moliere, risiede nel fatto
che, il lavoro, è concepito come una sorta di “Rumori Fuori Scena” ante litteram, ed è
costruito non più sulla prova di uno spettacolo, pretesto che Moliere usa, come abbiamo
detto, per parare i colpi che la critica e gli attori rivali del suo tempo gli muovono, ma
dall’idea stessa, presente nel testo del commediografo francese che anticipa, i
procedimenti della odierna messinscena, e cioè, mettere a confronto un regista e degli
attori, “cucendo” le parti sui diversi interpreti ( Moliere concepiva dirigendo a teatro i suoi
attori, egli aveva la memoria del Commediante, infatti, i suoi manoscritti non sono stati più
trovati e una delle ipotesi più probabili è che egli non li possedeva o non ne aveva molti) .
Un percorso di andata e ritorno che l’elaborazione “distilla”, da una parte, amplificando il
percorso storico ( circostanze, occasioni, lassi di tempo che accadono prima e dopo il
periodo in cui Moliere rappresenta la sua Improvvisazione di Versailles) , e dall’altra,
mettendo in scena, “quegli inconvenienti del mestiere”, ( in chiave comica) che hanno
sempre origine, durante le prove, tra il regista e gli attori che si danno un gran da fare per
realizzare scene e trovare soluzioni per lo spettacolo da rappresentare. L’elaborazione è
costruita inserendo una serie di scene, tratte dalle più divertenti commedie che Moliere ha
scritto e si sviluppa su prove disastrose che danno un ritmo frenetico ed esilarante alla
spettacolo per i continui colpi di scena.

 

Aria Condizionata
si
Posti a sedere
72

 

Altre date


  • Da 15/06/2018 21:00 a 17/06/2018 21:00
 

Powered by Icagenda 

Eventi in calendario

Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
03
10
11
12
17
18
24
25
26
27
28
30

Area riservata